Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cooperazione_culturale

 

Cooperazione_culturale

 




La cooperazione culturale tra Italia e Afghanistan rappresenta un cardine fondamentale nel processo di sviluppo e ricostruzione di questo Paese e ha come obiettivo la promozione ed il rafforzamento della relazioni culturali tra i nostri due Paesi.

L’attivita’ italiana, pertanto, si attua mediante l’insegnamento della lingua e della cultura italiana, promuovendo l’organizzazione ed il coordinamento di eventi, manifestazioni e scambi culturali e attraverso l’offerta di borse di studio.

A partire dal 2004 e’ partito l’esperimento di attivare regolari corsi di lingua e cultura italiana, entro la cornice di Dipartimenti finanziati dal Governo italiano, ospitati all’Universita’ di Herat e in quella di Kabul.

L’iniziativa ha ottenuto un enorme successo, tanto che nell’anno accademico 2007/2008 il nostro Dipartimento di italiano presso l’Universita’ di Kabul ha operanti tre corsi di lingua e cultura italiana di natura extracurriculare, suddivisi in livello elementare, intermedio e avanzato, tenuti da una lettrice madrelingua e da due insegnanti locali per un totale di 64 studenti.

Il Dipartimento di italiano, in concerto con l’Ambasciata, concede su base annuale borse di studio di lunga e breve durata; le prime mirano a formare, attraverso corsi di laurea o specializzazione,

le future generazioni afgane, le seconde ad un perfezionamento della lingua e cultura italiana per gli studenti piu’ meritevoli del nostro Dipartimento. Le borse di studio sono offerte dal Ministero degli Affari Esteri o da altre Istituzioni; le selezioni dei candidati avvengono presso la societa’ civile e mediante bandi di concorso indetti dal Dipartimento.

Attualmente si sta concludendo la negoziazione di un una convenzione tecnica, al fine di regolarizzare la condizione dei borsisti afgani con l’Universita’ degli Studi di Perugia, l’Universita’ degli Studi di Perugia e la relativa Agenzia per il diritto allo studio universitario.

Ad uso degli studenti locali e dei borsisti afgani presenti in Italia e’ attivo un blog, mirante alla diffusione delle attivita’ del Dipartimento, dell’Ambasciata e dell’Italia all’indirizzo http://gatewaytoitaky.splinder.com

Inoltre e’ stata lanciata l’iniziativa di creare un’associazione composta dagli ex borsisti afgani, a cui e’ stata concessa un’opportunita’ di studio in Italia, in particolare a Perugia.

Infine, vista la realta’ del Paese e le priorita’ perseguite tanto dal governo afgano che dall’Italia, particolare attenzione e’ data al coinvolgimento delle studentesse e delle giovani afgane.

Si ricordano, a titolo esemplificativo, le principali manifestazioni realizzate negli ultimi tempi nei vari settori : 
 

  • giugno 2006 Concerto del M° Franco Scozzafava (violino) e del M° Ezio Monti (pianoforte) per celebrare l’85° anniversario delle relazioni diplomatiche
  • dicembre 2006 Concerto di tango-jazz del M° Carlo Maver (bandoneon) e M° Stefano De Bonis (pianoforte)
  • giugno 2007 - Concerto d’Opera della Soprano Laura Celletti, Baritono Maurizio Zanchetti e del M° Ezio Monti (pianoforte)
  • Conferenza del Prof. Gabriele Mandel Khan, Vicario Generale per l’Italia della Confraternita dei Sufi Jerrahi Halveti, sulla traduzione in italiano del Mathnawi del poeta e mistico afghano Rumi, nell’800° anniversario della nascita, e nell’anno dedicato dall’UNESCO a Rumi
  • Esposizione di quadri del Prof. Gabriele Mandel Khan sull’opera di Rumi
  • Spettacolo teatrale “Sette novelle Sufi”, di Paola Mandel, con accompagnamento musicale afghano.

 


109